Dall’Hotel the Breakers in Palm Beach in Florida il nostro Avvocato Antonietta Brancaccio Balzano ci informa sulla Quarantaduesima Edizione del ‘Gala’ del Circolo Culturale – I momenti della manifestazione – la Cronaca e un nostro annuncio.

IL 18 MARZO SCORSO L’HOTEL THE PALM BEACH IN FLORIDA HA ACCOLTO CON SUCCESSO IL QUARANTADUESIMO GALA

Il 18 marzo scorso, all’Hotel the Breakers in Palm Beach in Florida, il Circolo Culturale, ha presentato con successo, il quarantaduesimo ‘Gala’. A darcene notizia è il nostro Avvocato Antonietta Brancaccio Balzano, una napoletana Ercolanese trapiantata in America a fare data dal 2005 dove esercita la professione di avvocato presso Brancaccio e Associates, uno studio fondato dalla stessa Antonietta di cui va tanto fiera di essere una italiana orgogliosa delle sue origini e della sua cultura.

Ci informa che il Circolo è un’associazione fondata da Padre Maestrini nel 1946 con funzioni di promuovere la cultura italiana, missione che viene attuata finanziando Università, scuole e compagnie teatrali dedicate agli studi della lingua, musica e arte italiana in generale. È presidente Paul Finizio, presidente esecutivo Sally Valenti, vice presidente Matt Rocco. Ad organizzare il quarantaduesimo ‘Galà’ sono stati Matt Rocco e Antonietta Brancaccio Balzano che dal 2014 è anche delegata dell’amministrazione. Va detto, con orgoglio, che il Circolo onora personaggi che si sono fatti strada in USA e che portano il nome dell’Italia alto nel mondo.

A questo importante Evento che, come sostenevamo, ha fatto registrare un successo di critica e di presenze autorevoli, è stato dato un titolo: ‘La Bella Figura’, questo unicamente per esaltare lo stile che contraddistingue gli italiani negli Stati Uniti d’America. Sala decorata con raffinatezza, candelabbra in cristallo, candele in avorio, tovaglia con filo d’oro, rose avorio, forchette in argento e bicchieri di cristallo. Dalla California è giunta anche la Band con un servizio di altissimo valore. La copertina del programma dell’Evento, ha immortalato il Teatro San Carlo di Napoli.

Gli ospiti, poi, sono stati i personaggi che hanno dato al ‘Gala’ il giusto tocco culturale: sono intervenuti con abiti lunghi. Sono seguite le interviste di colleghi per conto dei loro giornali italiani e stranieri.

 

Va detto che alla cerimonia erano presenti la Console Geerale Gloria Bellelli e suo marito Luigi; il famoso avvocato Mario De Orchis (95 primavere al quale è stato consegnato un premio per la dedizione e la passione con cui ha svolto la sua professione; la famiglia Scarpa; la famiglia del Raso; la famiglia Salomone; la famiglia Finizio.

Tra gli sponsor troviamo il Grand Hotel Excelsior Vittoria di Sorrento, l’Hotel Castel Nero in Toscana che hanno donato soggiorni nei loro hotel. Tra i dell’asta dal vivo: il tenore Carlo De Antonis che ha offerto di cantare per un evento gratuitamente; la scrittrice Adriana Trigiani che ha offerto di scrivere una novella incentrata sulla vita del vincitore. Ci piace riferire che l’asta è stata condotta da Paul Finizio. La serata ha consentito al Circolo di raccogliere fondi per beneficiare studenti che ambiscono ad approfondire gli studi della cultura italiana. Quest’anno il ‘Gala’ ha anche beneficiato una causa importante, l’emergenza della terra dei fuochi nel sud Italia, questo voluto dal ‘Nostro’ Avvocato Antonietta Brancaccio Balzano per non dimenticare mai i problemi della sua terra natia. Concludendo diciamo che l’Associazione ‘Noi Genitori di tutti’, beneficerà del grande risultato conseguito.

Ora, un annuncio della nostra testata giornalistica in sintonia con il Concorso Nazionale di Poesia Rosa Formisano, mia adorata Mamma che il prossimo 13 maggio (Festa della Mamma), festeggerà la Trentaquattresima Edizione: la trentacinquesima Edizione assegnarà all’Avvocato Antonietta Brancaccio Balzano il Premio Nazionale alla Cultura per il suo amore, il suo orgoglio di essere una Ercolanese che onora la sua città nel mondo e negli Stati Uniti d’America. Per questa Edizione, la prestigiosa ‘Targa Vesuvio’ che raffigura la ‘Croce’ di Ercolano visibile nella Casa romana detta del Bicentenario e simboleggia la presenza di cristiani ad Ercolano già dal primo secolo dopo Cristo, è stata proposta di assegnarla al magnate dell’elettronica Pakard che ha finanziato e sta finanziando i lavori di scavo nel complesso archeologico di Ercolano; l’anno scorso, a Pakard, il Comune di Ercolano, ha assegnato la Benemerenza, con una cerimonia singolare nel suo genere, proposta e seguita con stile e cultura dall’Avvocato Ciro Buonajuto, Sindaco del Comune di Ercolano.

GIUSEPPE IMPERATO
Direttore de La Voce Vesuviana